Non esiste il cattivo tempo ma solo cattivi vestiti! Se ti vesti in modo appropriato e non sottovaluti quanto velocemente il tempo può cambiare in Islanda, allora andrà tutto bene.

La chiave per vestirsi a prova di clima islandese è la “stratificazione”, indipendentemente dalla stagione. Pantaloni leggeri, giacca e pantaloni antipioggia e antivento, nonché scarpe da trekking / escursionismo sono essenziali.

In inverno

L’Islanda in inverno non è così fredda come si potrebbe pensare. C’è una temperatura media appena sotto 0° C durante i mesi invernali più bui, ma qui il freddo è un po’ diverso rispetto a quanto siamo abituati in Italia. Ciò è probabilmente dovuto al vento e al modo in cui sembra amplificare il freddo.

Viaggiando in Islanda in inverno, dovresti anche portare un soprabito caldo, cappello, sciarpa, guanti, calze (preferibilmente in lana), un maglione e buone scarpe impermeabili. Si consiglia anche un intimo termico (maglia e pantalone) e uno strato di pile se si prevede di trascorrere molto tempo all’aria aperta. I ramponi non sono sempre necessari, ma possono aggiungere un po’ di sicurezza quando si cammina su aree ghiacciate.

In estate

Le estati in Islanda non sono calde come nei paesi scandinavi. C’è una media di 10-15°C e le notti, specialmente sugli altopiani e al nord, possono diventare un po’ fredde in agosto e settembre. Poi c’è la pioggia: non ci sono spesso piogge pesanti, ma piuttosto una pioggerellina costante e persistente.

In estate, porta una giacca leggera e preferibilmente impermeabile.

Per i sentieri sono necessarie scarpe da trekking robuste. Altrove scarpe da ginnastica e stivali comodi funzionano bene. Dato che tende a piovere molto, gli stivali di gomma sono anche una comoda aggiunta al tuo guardaroba islandese.

E infine…

Porta sempre un costume da bagno! Il passatempo preferito degli islandesi per tutto l’anno è il nuoto all’aperto nelle innumerevoli piscine e lagune geotermiche. Non puoi perderlo!